Articoli

La Pietra: l'idea di base

 

Le figlie della Terra

Le pietre, dette "figlie della Madre Terra" , incorruttibili  e imperiture, da sempre affascinano interi popoli e civiltà, che hanno attribuito ad esse particolari virtù, significati e poteri.

Le pietre e le rocce contengono la storia della Terra, la nostra stessa storia…il sapere dell’umanità.  Un sapere che continuano ad immagazzinare anche ai nostri giorni, tramite i chip al silicio dei computer…

La pietra nella sua eternità rivela all’uomo un modo di essere assoluto.

 

La cultura della pietra

La pietra era, presso molte culture, la rappresentazione aniconica (non figurativa) della divinità, se non la divinità stessa. Ad esempio, i betili, o pietre del fulmine, erano il luogo dove dimora in permanenza la divinità e venivano considerate pietre profetiche, pietre parlanti.

Presso le tribù nomadi o cacciatori, le pietre sono ancor oggi le ossa della madre terra. Quest' ultima è percepita come un immenso corpo vivente, e degna del piu' grande rispetto.

Nel mondo greco-romano, la pietra nera era simbolo della dea della montagna, cibele. Essa era rappresentata anche con una pietra conica.

Ermes era il dio della pietra, e si identificava con un cumulo di pietre. Ancor oggi in alcuni paesi nordici, come la norvegia, mucchi di pietre vengono formati e li si considera augurali .

Nel mondo islamico, alla mecca, viene venerata una pietra nera cubica; almeno una volta nella vita, ciascun fedele è tenuto a renderle omaggio; essa è considerata il centro del mondo, punto d'incontro tra Dio e uomo.

Nella cristianità la pietra è simbolo di fermezza, salvezza, indistruttibilità: Pietro rappresenta la stessa chiesa e si parla di pietra fondamentale.

Nel mondo ebraico la pietra angolare del tempio era il centro della terra e il sostegno del mondo.

In india, il cromlech, tra le pietre erette, simboleggia il grembo fecondo del femminile e della terra , così come il menhir assume un significato fallico.

In cina, campane di pietra sono apotropaiche e simboli di fertilità.

Presso i sumeri, tra i più antichi popoli della terra, le pietre erano la principale rappresentazione del divino e del potere sovrannaturale.

Nel linguaggio alchemico la pietra rappresenta la perfezione, l'integrità spirituale, mentale e morale dell' individuo, il sé liberato, unificato.

 

I luoghi della pietra:

    1. Petra [unesco.org]
      Spesso descritta come una delle otto meraviglie del mondo antico, Petra è senza ombra di dubbio il tesoro più prezioso della Giordania e la sua maggiore attrattiva turistica. È una vasta città dalle caratteristiche uniche: i nabatei, industriosa popolazione araba insediatasi in questa zona oltre 2000 anni fa, la crearono dalla nuda roccia e la trasformarono in uno snodo cruciale per le rotte commerciali della seta e delle spezie.

 

    1. Matera [www.comune.matera.it]
      Un luogo abitato da sempre, dove è facile ripercorrere la storia dell'Uomo dal paleolitico fino ad oggi, dai villaggi neolitici al vasto tessuto urbano della Civita e dei Sassi.  Questo habitat rupestre sintetizza la "Storia" intesa come risultato del lavoro umano che media il delicato equilibrio tra uomo e natura; qui l'ingegno ha determinato la sopravvivenza di un'intera comunità in armonia con l'ambiente naturale.

 

    1. Senegambia [unesco.org]

 

    1. Stone Town of Zanzibar[unesco.org]

 

    1. Stonehenge [[unesco.org]

 

 

back Torna indietro

Percorso